Definire gli obiettivi in modo SMART

Il più grande pericolo per molti di noi non sta nel fatto che i nostri obiettivi siano troppo elevati e quindi non riusciamo a raggiungerli, ma nel fatto che siano troppo bassi e che li si raggiunga. Michelangelo Buonarrotti

Sognare in grande è fondamentale per molti aspetti, però poi è necessario fare i conti con la realtà e fattibilità (sia nel breve, che nel medio che sul lungo periodo).

Si dice che la maggior differenza tra un “sogno” e un obiettivo sia “darsi una scadenza”.
Oltre alla scadenza però ogni obiettivo deve avere altre caratteristiche ben precise.

La tecnica S.M.A.R.T. , descritta per la prima volta da Paul J. Meyer, ci aiuta a definire meglio i nostri obiettivi , grandi o piccoli che siano.

S.M.A.R.T. è l’acronimo di:
🎯 SPECIFIC (specifico): L’obiettivo deve essere chiaro e specifico.
🎯 MEASURABLE (misurabile): L’obiettivo dev’essere misurato, in modo tale da poter monitorare i progressi. Significa inserire numeri, percentuali, date.
🎯 ACHIEVABLE (raggiungibile): L’obiettivo dev’essere raggiungibile; ci deve mettere alla prova e al tempo stesso dev’essere realistico.
“Roma non è stata costruita in un giorno” pertanto è fondamentale capire cosa si ha a disposizione e/o chi ci può eventualmente aiutare.
🎯 RELEVANT (rilevante): Quanto è importante? Rispetto a cosa lo è? Qual è il nostro “perché”? Inoltre sempre qui entra in gioco anche la sfida con se stessi e l’allineamento con i propri valori e ideali.
🎯 TIME-BASED (basato sul tempo): Ogni obiettivo deve avere una deadline in modo da poter meglio programmare i mesi, le settimane, i giorni.

Esempi di obiettivi NON SMART:
  • “Aumentare il fatturato”
  • “Perdere peso”
  • “Migliorare la mia autostima/alimentazione”
  • “Leggere di più”
Esempi di obiettivi SMART:
  •  “Raddoppiare il fatturato dell’anno precedente”
  • “Trovare 5 clienti premium entro il 31 gennaio” (questo potrebbe essere un sotto-obiettivo SMART del primo)
  • “Percorrere una distanza di 10 km a 5km/h entro il 30 aprile”
  • “Leggere nr. 2 libri di business al mese”

Puoi anche applicare la tecnica SMART per definire gli obiettivi relativi il tuo budget.

>> ATTENZIONE:
Questa tecnica può essere utile e di sostegno a noi stessi ma, prima di qualsiasi cosa è necessario avere chiarezza su di sé:
✨ Chi sei?
✨ Cosa desideri veramente?

In secondo luogo, potrebbe succedere che, anche se hai definito i tuoi obiettivi, potresti incontrare dei “blocchi” emotivi o delle convinzioni limitanti, prima, durante o nella fase finale del tuo percorso, proprio quello verso il raggiungimento di ciò che hai definito.
Pertanto considera che potresti aver bisogno di un supporto personalizzato 😉

>> Inoltre dai un’occhiata a questo minicorso gratuito:

https://landing.mailerlite.com/webforms/landing/y8e5h6
Minicorso gratuito per attrarre abbondanza

>> VOGLIO ATTRARRE ABBONDANZA, MI ISCRIVO ORA!

PS: SE L’ARTICOLO TI È PIACIUTO CONDIVIDI L’ABBONDANZA SUI TUOI CANALI SOCIAL, IN MODO DA SUPPORTARE QUALCHE ALTRA BELL’ANIMA NEL SUO PERCORSO DI ABBONDANZA E SUCCESSO!