Denaro e spiritualità

Denaro e spiritualità.

Il percorso *Magic Abundance* è nato proprio dal come le persone possono migliorare il proprio rapporto col denaro ed attrarre abbondanza nella loro vita, anche in base alla loro personalità.

Per chi mi ha conosciuta anni fa, sa benissimo che l’argomento denaro proprio non mi appartenesse. Avevo una mia ricerca artistica che in cuor mio volevo farla diventare importante, ma nella mia mente rifiutavo la comunicazione del mio lavoro, rifiutavo il denaro che mi veniva offerto o solo non riuscivo a darne un valore economico.

Ad un certo punto della mia vita mi misi in discussione, misi in discussione il mio modo di essere e sentire, non avevo più fiducia nelle mie capacità ed in un bene più grande. Guardavo ogni cosa fatta fino a qual momento come vana ed insignificante.

Mi sentivo di essere impotente e non preparata per questa vita. Inoltre mi guardavo attorno e tutti se la cavavano molto meglio di me, avevano sempre più di quel che gli serviva, vivevano senza preoccupazioni, facevano vacanze e se avevano bisogno c’era chi gli aiutava.

Io mi ritrovavo a “lavorare, lavorare e lavorare”, 7 giorni su 7, stressata e… non era finita! Ogni 3×2 capitavano degli imprevisti: incidenti, multe, la macchina che passa a miglior vita, assicurazioni salatissime e via dicendo.

Denaro e spiritualità

Me la sono sempre cavata, ma rinunciavo a moltissime cose. È stato sulla scia di questa riflessione che volli scoprire di più. Grazie all’osservazione delle persone, alle letture di alcuni libri, ad un progetto di business ed al corso che ti raccontai in questo articolo, capii che avevo una mentalità spirituale, che il mio rapporto col denaro non poteva essere idilliaco semplicemente perché ritenevo il denaro come un elemento pericoloso, “la fonte di tutti i mali”.

Andai a fondo alla faccenda, dopotutto ne valeva della mia vita, mi accorsi che se non avessi sistemato quella che viene chiamata una “condizione limitante o bloccante” , mai avrei potuto non solo creare denaro, ma anche conservarlo.

Mi accorsi inoltre che la componente materiale ha molto a che fare con la creatività, l’immaginazione e la spiritualità, ma ovvio che continuando ad avere “una certa idea”, mai avrei potuto ottenere molto sotto quell’aspetto.

Non c’è assolutamente niente di sbagliato nel desiderare qualcosa di materiale, nel volersi permettere una vita agiata, una vita verso la nostra abbondanza, ricchezza e benessere in generale; eppure, soprattutto chi non possiede denaro, sottolinea quanto questo non possa fare la felicità e quanto questo possa fare del male e “dare alla testa” (siamo cresciuti con film o notizie in tv o sui giornali che ce lo confermano dopotutto, come puoi non pensarlo?!).

Non nego il fatto che ci possano essere persone che pur avendo molto denaro, non fanno nulla per il prossimo e se lo tengono tutto per se. Probabilmente queste persone anche con meno denaro sarebbero nelle stesse condizioni di “mancanza”, ma ritengo utile e necessario sottolineare che esistono uomini e donne che vivono nell’abbondanza, che la insegnano agli altri e che sanno donarla e farne buon uso.

Sono convinta che molti si sentirebbero in colpa se guadagnassero più soldi; altri invece, si trattengono nell’espandere il proprio business per paura di quello che famigliari o amici penserebbero di loro. Forse sbaglio?

È importante essere consapevoli dei propri blocchi e per capire se ne hai qualcuno. Rispondi sinceramente a queste domande:

Com’ è il tuo rapporto con il denaro?

- È qualcosa che ti fa stare bene? Oppure ti fa sentire inadeguato?

- Se avessi un sacco di soldi, saresti comunque una brava persona?

- E cosa penserebbero i tuoi famigliari o i tuoi amici se avessi più soldi di quelli che hai adesso?

Magari non ti importa avere più denaro od abbondanza nella tua vita, magari ti senti già di avere tutto e ti ritieni anche fortunato, magari invece conosci qualcuno che ha bisogno di capire quali sono i suoi blocchi e di avere un rapporto sano con i soldi.

Persone creative o spirituali credono che se avessero molti soldi andrebbero a perdere o diminuire la loro creatività e spiritualità e credibilità con il prossimo.

Perché è importante coniugare soldi e spiritualità?

- I soldi sono uno scambio energetico e non la causa di tutti i mali.

- I soldi sono uno strumento, un’unità semplice introdotta per “barattare” servizi e prodotti.

- Il denaro è una rappresentazione del valore che dai e ricevi.

- I soldi mettono in moto. Che ci piaccia o meno il denaro fa girare il mondo. Non sto dicendo se sia giusto o sbagliato, ma è un modo semplice e quindi è necessario costruire col denaro un sano rapporto di equilibrio, senza sopravvalutarlo o sottovalutarlo.

- Il valore percepito. Sarai d'accordo che quando spendiamo diverse migliaia di euro o dedichiamo tempo a qualcosa stiamo dando una parte di noi e della nostra energia. Credo che se tutto fosse gratuito, molte volte non gli daremmo il valore che si meriterebbe; aggiungendo un prezzo, l’impegno che tu metterai, l’energia e anche la crescita saranno diversi. 
Facciamo un esempio, se volessi imparare l’inglese e nella tua città ci fosse una scuola di lingue con corsi a pagamento e anche una biblioteca che fa corsi gratuiti, in quale andresti? Magari il percorso è lo stesso, ma se investi del denaro, sono quasi sicura che non perderesti neppure una lezione, mentre se non mettessi neppure un euro, probabilmente qualche lezione la perderesti.

- Puoi fare un sacco di bene, puoi utilizzare i tuoi soldi per una causa più grande della tua.

Se vuoi capire e scoprire di più, dai un’occhiata a questo percorso e a questo minicorso gratuito per imparare ad attrarre abbondanza in modo semplice e creativo.

Vuoi imparare ad attrarre abbondanza in modo semplice e creativo? Accedi ora al minicorso gratuito

SI, MI ISCRIVO AL MINICORSO GRATUITO!

 

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *