Tagricamo

Incomunicabilità

“Nulla esiste; se … esiste, non è comprensibile all’uomo; se pure è comprensibile, è per certo incomunicabile e inspiegabile agli altri.” Gorgia – “Abbiamo tutti dentro un mondo di cose; ciascuno un suo mondo di cose! E come possiamo intenderci se nelle parole che io dico metto il senso e il valore delle cose che sono dentro di me, mentre chi le ascolta, inevitabilmente, le assume col senso e il valore che hanno per sé del mondo che egli ha […]

Continue Reading

Chiudere tutte le porte – Lavoro di chiusura

È inutile chiudere tutte le porte, se poi passi tutta la vita a guardare dalla finestra.”  Edvania Paess – “Per questo è importante lasciare che certe cose se ne vadano. Si distacchino. Gli uomini hanno bisogno di comprendere che nessuno sta giocando con carte truccate: a volte, si vince; a volte, si perde. Non aspettarti che riconoscano i tuoi sforzi, che scoprano il tuo genio, che capiscano il tuo amore. Bisogna chiudere i cieli. Non per orgoglio, per incapacità o superbia. Semplicemente perché quella determinata […]

Continue Reading

Il cuore come un tamburo

Il cuore come un tamburo è un’opera nata a seguito di esercitazioni sull’anatomia umana. Anche in questo caso il carattere associativo, per la maggior parte presente nei miei lavori, ha molto valore; infatti, in quest’opera è stato ricamato un cuore sopra ad un tamburo. Un cuore che può battere a ritmo. Un ritmo che prende vita dall’utilizzo di mani o attraverso il suo strumento. Un cuore che non si basta da solo, ma che ha necessità di altro per poter battere, […]

Continue Reading

MADRE

MADRE è una borsa dell’acqua calda di  32x20x5cm che è stata rivestita con un “copri-bulla” creato apposta. Il tessuto utilizzato è la tela aida sulla quale è stato ricamato sia lo stomaco (ricamo in nero) sia l’intestino (ricamo in rosso). Questa copertura sottolinea la funzione della borsa dell’acqua calda che serve, attraverso il suo calore, a rilassare queste due parti e a curare il “mal di stomaco” provocato non solo da quel che si mangia e varie indisposizioni, ma soprattutto dalle emozioni […]

Continue Reading

Archè

Arché è composta da 5 fotografie di 40 cm x 30 cm. In essa sono ben visibili elementi naturali ed una costante presente in tutte le stampe: il bacino umano femminile. Questa serie fotografica è stata eseguita con una tecnica antica, scoperta da uno dei pionieri della fotografia William Fox Talbot (1800-1877) e poi messa appunto nel secolo scorso da Man Ray (1890-1976) chiamandola “rayogramma o rayografia”. Questa tecnica consiste nell’esporre oggetti a contatto con del materiale sensibile, di solito della […]

Continue Reading

Le 33 Fatiche di Elisa

Le 33 fatiche di Elisa è un’installazione composta da 10 cuscini con forma e dimensioni diverse, sopra ai quali sono riportati dei moduli, ricamate su tela aida. Le 33 fatiche di Elisa si riferiscono a dei percorsi faticosi ed impegnativi di gare podistiche che Elisa ha intrapreso nell’arco di 10 mesi; il numero dei cuscini corrisponde quindi al numero dei mesi impiegati per compiere i percorsi. I cuscini nella loro morbidezza rappresentato il senso del riposo che si contrappone alla fatica […]

Continue Reading