Chiudere tutte le porte – Lavoro di chiusura

È inutile chiudere tutte le porte, se poi passi tutta la vita a guardare dalla finestra.” 

Edvania Paess

Per questo è importante lasciare che certe cose se ne vadano. Si distacchino. Gli uomini hanno bisogno di comprendere che nessuno sta giocando con carte truccate: a volte, si vince; a volte, si perde. Non aspettarti che riconoscano i tuoi sforzi, che scoprano il tuo genio, che capiscano il tuo amore. Bisogna chiudere i cieli. Non per orgoglio, per incapacità o superbia. Semplicemente perché quella determinata cosa esula ormai dalla tua vita. Chiudi la porta, cambia musica, rimuovi la polvere. Smetti di essere chi eri e trasformati in chi sei.”  Paulo Coelho – tratto da Lo Zahir

Chiudere tutte le porte è un lavoro di chiusura eseguito a seguito di una performance avvenuta in piscina, nella quale si è utilizzato il nuoto come strumento di purificazione.

Il costume e cuffia sono divenuti “testimoni” di questo lavoro di “purificazione” di una situazione che ha causato dolore.

Il ripetere quasi ritualmente le vasche, "avanti e indietro, avanti e indietro", quasi come se fosse una preghiera di perdono, ha fatto in modo che il corpo fosse portato in un’altra dimensione, non solo fisica, ma anche metafisica, e che, il gesto ripetuto diventasse una forma di sublimazione dell’atto in sé.

Una volta terminato il rituale in piscina, costume e cuffia sono stati chiusi.

Tutte le possibile aperture nelle quali, corpo, braccia, gambe e testa potevano entrare in questi indumenti, sono state chiuse.

Anche qui, in modo rituale, costantemente ripetendo lo stesso gesto, “far entrare e far uscire il filo”, il filo rosso eseguiva e portava a termine il suo lavoro: quello di chiudere tutte le aperture.

Una doppia valenza: un corpo che non può più entrare o un corpo chiuso dentro?

In ogni caso un gesto rafforzativo di voler serrare, di non lasciare nessuno spazio, di non dare più permesso.

Ricamo di chiusura eseguito con del filo rosso su di un costume ed una cuffia

 

Edizione unica

Per maggiori informazioni contattami indicando nell’oggetto il titolo dell’opera.

 

Un’altra opera che ti potrebbe interessare:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *